Benvenuto

Nasce una Rete di Rifugi CAI e di Osservatori CNR che percorre tutta la penisola. Lo scopo è mettere a sistema infrastrutture già esistenti al fine di ottenere un quadro aggiornato sullo stato del clima e dell’ambiente delle nostre montagne

Le Stazioni attive

In blu i rifugi Cai, in verde le stazioni di ricerca CNR. Selezionando gli indicatori si può accedere alle pagine con i dati delle stazioni.

I Rifugi e gli osservatori inseriti nel progetto stanno via via venendo attrezzati con stazioni per il monitoraggio dei parametri meteorologici. Quelli ad oggi attivi, con lo stato della strumentazione, sono elencati qui di seguito:

Rifugio/Osservatorio Stato Centralina Quota (m) Ente Regione Webcam
Osservatorio Testa Grigia 3480 CNR Valle d’Aosta
Rifugio Piero Galassi 2018 CAI Veneto
Rifugio Bartolomeo Gastaldi 2659 CAI Piemonte
Rifugio Capanna Margherita 4554 CAI Piemonte
Rifugio Città di Carpi 2110 CAI Veneto
Rifugio Antonio Curò 1915 CAI Bergamo
Rifugio Barana al Telegrafo 2147 CAI Veneto
Osservatorio Monte Cimone 2165 CNR Emilia-Romagna
Rifugio Esperia 1500 CAI Emilia-Romagna
Rifugio Enrico Rossi 1608 CAI Toscana
Rifugio Cervati 1597 CAI Campania
Rifugio Massimo Rinaldi 2108 CAI Lazio
Rifugio Bruno Pomilio 1888 CAI Abruzzo
Rifugio Salvatore Citelli 1740 CAI Sicilia

Legenda stato centralina:
Centralina funzionante:
Centralina fuori servizio:

Il progetto

Capanna Regina Margherita, 4554 m s.l.m. (www.cai.it)

Le montagne ricoprono un terzo della superficie emersa della Terra. In Italia rappresentano oltre la metà del territorio, corrispondente a un’area in cui risiede una popolazione di oltre 14 milioni di abitanti, distribuiti in più di 4.200 comuni. Gli ambienti montani rappresentano un “hot spot” climatico dove l’aumento delle temperature si manifesta in misura quasi doppia rispetto alla scala globale. Gli effetti sono evidenti e costituiscono un serio problema per il futuro. Nasce quindi la necessità di monitorarne lo stato, studiarne l’evoluzione nel tempo e diffonderne le conoscenze acquisite.

Per tali finalità è necessario fare riferimento ad un portale web, appositamente progettato per raccogliere ed elaborare i dati climatici e ambientali che verranno acquisiti dalle stazioni meteorologiche installate presso i Rifugi CAI e gli Osservatori CNR costituenti la Rete, localizzati lungo tutta la dorsale Alpina-Appenninica, isole comprese.

Al fine di diffondere le conoscenze acquisite e renderle fruibili a tutti, è stato realizzato questo sito che, collegato direttamente al portale web dei dati, costituisce il vero punto di riferimento dell’intero progetto. Consultando questo sito è possibile seguire lo stato di avanzamento del progetto nonché visualizzare i dati climatici ed ambientali che presto verranno acquisiti.

I dati acquisiti dalle stazioni meteorologiche, rappresentativi dello stato del tempo per tutta la dorsale Alpina/Appenninica, isole comprese, vengono acquisiti ed elaborati automaticamente al fine di restituire all’utenza finale informazioni sotto forma numerica e grafica sul clima presente e sulla sua evoluzione.